giovedì 11 agosto 2016

DRAKE TR-7: There's a revolution!



Alla fine degli anni 70 la Drake vantava apparati prestigiosi, transceiver come il TR-4C, o la mitica linea separata R-4C e T-4XC!

La tecnologia degli apparati a valvole con questi gioielli avevano raggiunto il loro apice, e ancora oggi moltissimi radioamatori, conservano gelosamente, sulla loro scrivania uno di questi gioiellini!

Facili da usare e da riparare, costruiti come si faceva quella volta a mano, sono praticamente eterni!!

Ma alla fine degli anni 70 la Drake cominciava a soffrire della concorrenza spietata delle sorelle giapponesi, che con i loro economici e validi apparati ibridi come ad esempio lo Yaesu FT-101 o il Kenwood TS-830 prendevano sempre maggiori fette di mercato!

Inoltre la tecnologia a valvole ormai stava segnando inesorabilmente il passo ai nuovi componenti i transistor e gli integrati, che erano sempre più presenti in tutti gli stadi di conversione.

Ma ecco che, nel 1978, con un grande colpo a sorpresa, la Drake annuncia un apparato rivoluzionario!!


Il Drake TR-7!


Un nuovissimo apparato ricetrasmettitore, bellissimo e completamente allo stato solido!!

Completamente diverso dei suoi predecessori in tutto e per tutto, vantava un look accattivante e ultra moderno, a destra vicino alla presa del micro, troviamo il selettore di banda, in basso 3 manopole, tra cui la doppia PBT/RIT, la manopola del VFO è ,a mio avviso, un pò piccola e leggerina, la lampada a incandescenza provocava un problema di slittamento (ora si trovano in vendita suggestivi kit luci a led). In mezzo 12 tasti con diverse funzioni, curiosa la combinazione (A-C-B) per la selezione dei filtri di MF.
Avrete capito che i comandi da usare normalmente sono pochi, anche se ci troviamo di fronte a un apparato molto complesso, lo stato dell'arte dell'ingegneria di fine anni 70!!

 Le novità furono veramente tante, e rivoluzionarie per il mondo OM!

Un transceiver a sintonia continua, completamente allo stato solido, dalle caratteristiche da top gamma, con 150W in uscita ottimi da soli o da abbinare al lineare Drake L7 con le fantastiche 3-500Z.

La costruzione è professionale modulare, una meraviglia, provate a dargli un occhiatina dentro!

Il ricevitore tutto ciò che un OM potesse desiderare, alta dinamica, un PBT che resterà nella storia, 4 filtri di MF selezionabili da pannello, un efficace RF Gain, si sente la mancanza del filtro Notch, che per fortuna troviamo ancora sul gemello del TR-7 il ricevitore Drake R-7.

Vorrei spendere ancora due parole sul PBT, come tutti sapranno è un efficace filtro per eliminare i disturbi adiacenti, agendo sul filtro passa banda.

Posso affermare che i PBT della Drake sono il TOP che io abbia mai sentito, e anche sul TR-7 giostrarsi con il PBT è una meraviglia!! Lo adoro!

Il nuovo sintetizzatore, abbinato al leggendario PTO Drake permette un comodo controllo delle sintonia, il display luminoso e di grande effetto, come il suo bellissimo S/Meter!

Con il Drake TR-7 la Drake si portò avanti, rispetto alla concorrenza, di almeno 5 anni!!



Il ricetrasmettitore Drake TR-7 poteva essere corredato con una miriade di costosi accessori, interni ed esterni:

L'inseparabile alimentatore PS-7
La board programmabile AUX-7
Lo speaker di linea MS-7
La ventola FA-7!!
Gli accordatori di linea MN-7 e MN-2700
Il wattmetro WH-7
Il VFO RV-7 e il costosissimo RV-75
Lo speech processor SP-75


Vari filtri di MF. da 300Hz, 500Hz, 1800Hz e 6Khz

Insomma, si capisce da subito che per fare la linea full optional, si spendeva una fortuna!!


Una bella linea 7 quasi completa

Il TR-7 anche se costava veramente tanto, ebbe un grande successo, fu prodotto in molti esemplari, più di 10000!

Su alcune delle prime serie ci fu un problema con la vernice dei coperchi neri, che tendeva a sfaldarsi facilmente e risultando appiccicosa al tatto, quindi se toccate un TR7 e vi lasciate su le impronte, be quello è una prima serie!

Altra caratteristica delle prime serie è il pannello posteriore, costituito da un singolo pezzo, nelle ultime serie invece il pannello posteriore è composto da 3 parti, rendendo così molto più agevole la manutenzione.

A fine produzione la Drake fece uscire il Drake TR-7A, molto ricercato dai collezionisti, incorpora tutte le migliorie eseguite negli anni e con di serie diversi optional.

Oggi trovare un Drake TR-7 non è difficile, anche se non più tanti come un tempo..

il costo dipende molto dalle condizioni e dagli optional offerti, si parte dai circa 600 euro, di solito con l'alimentatore di linea PS-7, ma il prezzo può lievitare notevolmente caso per caso.

Per un Drake TR-7A invece dovrete prepararvi a sborsare anche il doppio!


Se trovate un TR-7 a posto prendetelo, attenzione però, che essendo la costruzione modulare, senza il kit di servizio per connettere le schede, la manutenzione diventa problematica!!

La febbre del collezionista!

Particolarmente pericolosa, specialmente per chi vuole farsi una linea 7! Gli optional sono talmente tanti che riempirete la stanza, e svuoterete il vostro portafogli!!

Ma per il Drake TR-7 ...questo e altro!!







La famosa linea TR-7/R-7 Drake Twins!!


Creative Commons License
iv3hls ham radio tales is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.

Nessun commento: